Archivio Tag: racconti

Dialogo a due con conflitto. SI FIDI

SI FIDI A- Buonasera. B- Buonasera, mi dica! A- Un caffè macchiato freddo, grazie. B- Subito. A- Ah…ehm…anche un biglietto del gratta e vinci. B- Certamente. Tenga. A- Me ne dia uno che vince eh, e non uno di quelli che si grattano e basta! B- Ok…ehm…allora non prenda questo. Prenda quest’altro. A- Ah… B- Ed ecco il suo caffè. A- Ma perché si ripreso quel gratta e vinci e me ne ha dato un altro? B- Lei ne voleva uno che vincesse. A- E quindi? B- Quello che le avevo dato prima, non vinceva sicuramente, mentre con questo ci sono alte probabilità di arricchirsi. A- Davvero? B- Altissime probabilità! A- E lei come lo sa? B- Noi baristi sappiamo…
Continua a leggere

PER TE

Per te Per te sarò niente. Solo un suono. Un’impercettibile intermittenza. Usa il mio tempo, sprecalo come il denaro che senza di te non mi fa contento. Cancella le mie menti, fai melodia dei miei lamenti. Bruciami l’anima, ma lascia stare il cuore, tienilo tra le mani ma, lascialo respirare. E lasciami sperare di essere parte di te. Ruba i miei giorni, nascondi i miei desidèri, fà ciò che desìderi, ma lascia che in ogni secondo il mio cuore si liberi in un colpo. Prendi anche le espressioni del mio volto e rendi le mie parole torto quand’anche siano perle. Ma lascia il mio cuore battere quand’anche sia per l’ultima volta, che sia solo per te.

OSSA

Circa un anno fa stavo scrivendo il mio secondo romanzo. Lo portavo avanti da un pezzo, ma non riuscivo a trovare lo snodo giusto che mi permettesse di completare l’idea che avevo in testa. Non la chiamerei ansia da pagina bianca o crisi dello scrittore, anche perché di pagine bianche non ce n’erano e di scrittori in crisi nemmeno. Solo mancava qualcosa per andare avanti. Così ho deciso di fermarmi e fare un passo indietro. Ho pensato di pormi dei dovuti interrogativi come ad esempio: Chi sono? Da dove vengo? Ma soprattutto, siamo proprio sicuri che questa cosa della scrittura sia la strada giusta, è una cosa che so fare? Occhei (ho sempre voluto scriverlo così ok), ho scritto un…
Continua a leggere

GaFFe e I racconti della luna 

Stavo pensando…e già la cosa è abbastanza grave… che ci sono diverse realtà che si vanno affermando pian piano nel mondo della letteratura e dell’arte in generale. Quest’oggi ho il piacere di ospitare sul mio blog è un team creativo e indipendente che da diverso tempo si sta facendo spazio sulla scena riuscendo a fondere in una sola opera diverse forme di arte: GaFFe. Come mi spiega Federico Summa, uno dei tre ragazzi del team: “la volontà del nostro gruppo è quello di convogliare passioni e sentimenti artistici diversi in un’unica modalità espressiva, il nostro obiettivo è raccontare storie, spesso ricercando l’inusuale, la sperimentazione, da qui l’origine del nome GaFFe! Oltre al fatto che sono le iniziali dei nostri nomi:…
Continua a leggere

Siamo ciò che dobbiamo diventare

Stavo pensando… e già la cosa è abbastanza grave, che non è semplice raccontare come e quando si inizia a scrivere. E nemmeno il perché lo si fa. Se chiedete a qualsiasi scrittore, pseudo-scrittore, poeta, narratore, cantautore, quello che volete, probabilmente vi dirà che lo fa da sempre. Che è innato. Che ce l’ha da dentro da quando era piccolo. Ed è quello che forse vi dirò anch’io. Nessuno si sveglia la mattina e dice “oggi voglio fare lo scrittore, il calciatore, la ballerina, l’attrice, l’attore”, come nemmeno nessuno si ritrova lì a farlo per caso, della serie, “passavo…”. Siamo quello che siamo. Sono dell’idea che è tutto scritto e che poco si possa cambiare davvero. Ma dare una data…
Continua a leggere

Giampiero Margiovanni – Lo Scrittore

Stavo pensando, e già la cosa è abbastanza grave, che la frase “stavo pensando…e la già la cosa è abbastanza grave” è un’espressione, una specie di intercalare, che usavo sempre per introdurre un qualsiasi argomento quando avevo 15 anni e frequentavo il liceo artistico a Pescara. Non avrei mai pensato che a distanza di così tanto tempo quella “cosa” sarebbe potuta diventare il titolo di un blog nel sito dedicato ai miei libri. A dire il vero non avrei mai pensato di riuscire a mettere su un blog. A dire il vero non avrei mai pensato di poter mettere su neanche un sito. E non credevo nemmeno che sarei mai riuscito a pubblicare qualcosa che portasse il mio nome. Come…
Continua a leggere