Archivio Tag: male

Io che

Io che, la faccia di rame e bronzo, capelli come gli occhi: argenti ardenti, come lame penetranti, ma coperti anche di notte da lastre scure per evitare gli sguardi. Io che, non ricordo più che rumore fa l’amore, I love you, e, come un traduttore, traduco bene in male e gioia con dolore. Io che, sono sempre l’unico che sente le punte del cerchio, e, come un Dionisiaco al rovescio, rifiuto quello che cerco. Io che, attratto dal cielo, scivolo nel vuoto e l’unico suono che sento è quello del lampo prima del tuono. Io che, che come voi vivo in questo mondo fatto di donne di plastica, tra gli uomini non c’è un migliore, il meno peggio venera la…
Continua a leggere

Your perdition

Questo testo parla della paura di perdere una persona cara, un amico, un fratello. Di come spesso ci si possa spingere così oltre per aiutare chi ne ha bisogno tanto da cadere nello stesso male e perdercisi dentro, così tanto da passare da eroe a vittima. Il prezzo da pagare per la salvezza altrui. I’m afraid I’m alone. Where will I go? I’m lost in your mind, tell me why… I’m lost in your perdition I’ve less even when I get addition. If you go away I can’t stay inaction. Mi immergo, mi perdo. Ti prendo. È immenso l’Inferno. Ci resto. Tu salvo, io sotto un sasso. In alto. Nella tua perdizione, perso, non bastano parole, audio, solo scambio e…
Continua a leggere