Archivio Tag: carne

Metallo nella carne

Metallo nella carne, si fa spazio tra la pelle, tra capillari e cartilagine. Una diversa lega, costrizione sociale che sul diverso regna, divide, macchia, marchia e lega. Racchiusi in nicchie. Nickel. Uno dentro l’altro come scatole cinesi, imperfetti in saldature a cricche, come le città nei paesi. Sotto nel baratro, dritti nell’antro da una corda, una liana con una mano giù, un solco sul palmo. L’inchiostro è il sangue che macchia e ne viene fuori, traccia una trappola epidermica, un’involontaria linea cala la maschera. E si resta solo con del metallo nella carne, viva e vivido, a marcare ciò che non si è e ciò che non si vuol vedere.

Quella cosa che ci ha cambiati

Stavo pensando…e già la cosa è abbastanza grave, che in tutti noi c’è qualcosa che prima o poi ci cambia. Il nostro anno zero, la nascita del nostro Cristo, tra il prima e il dopo di quella cosa. Nella recitazione si chiama difetto tragico. Nella vita si preferisce non chiamarlo. È lì che si cambia. Perché si cambia, si diventa. L’uomo cambia per natura. Diffidate da chi dice il contrario. Lo dice la scienza. Lo dicono anche le religioni. L’uomo cambia dal primo giorno che nasce e anche una volta morto continua a cambiare. Fino a quando non diventa nulla. Il nulla non si può cambiare. Per cambiare dal nulla si deve passare a qualcosa di reale, di semi-vivo. Qualcosa…
Continua a leggere