Bruciami l’anima Giampiero Margiovanni feat. [Francesca Rossetti]

Respira lenta,

col corpo di mantice

dal suono di flauti,

è leggera, un velo la copre,

è il mio pensiero.

Metallo plasmato

nella forma perfetta,

forgiata dal fuoco,

ma brucia l’anima

se stretta tra le mani.

[Lascia un dolore di fiamma,

ma fa ardere il piacere

se a respirare è lenta

sui miei desideri.]

Suoni di organi,

già non sento più nulla.

Non ho più gli organi,

è tutto in cenere,

anche i secondi.

E per stare con lei

non basterebbero i tempi

di due mondi paralleli,

venderei perle e dei

e anche il fuoco sacro

per non perderli.

[Vieni come una medusa

a bruciarmi la pelle.

Come una Venere

a incendiarmi l’amore.]

Fuoco nel fuoco,

adesso bruciami l’anima,

tra la brutalità del cuore

e delle cose che nessuno sa.

Se ci fossero parole

che durino un istante

rinascerei in te,

un fiore in un diamante.

E se fosse una mania,

una lamia o una

semplice amante,

qui ci sarebbe il gelo,

no, lasciami ardere.

 

Lascio un commento