GaFFe e I racconti della luna 

Stavo pensando…e già la cosa è abbastanza grave… che ci sono diverse realtà che si vanno affermando pian piano nel mondo della letteratura e dell’arte in generale. Quest’oggi ho il piacere di ospitare sul mio blog è un team creativo e indipendente che da diverso tempo si sta facendo spazio sulla scena riuscendo a fondere in una sola opera diverse forme di arte: GaFFe.

Come mi spiega Federico Summa, uno dei tre ragazzi del team: “la volontà del nostro gruppo è quello di convogliare passioni e sentimenti artistici diversi in un’unica modalità espressiva, il nostro obiettivo è raccontare storie, spesso ricercando l’inusuale, la sperimentazione, da qui l’origine del nome GaFFe! Oltre al fatto che sono le iniziali dei nostri nomi: Gathen (ovvero Fabio Marinacci) Federico Summa e Federica Talanca. Il gruppo è nato con il progetto di autoproduzione tenuto dall’accademia del fumetto di Pescara, ma noi tre ci conosciamo da una vita e siamo sempre stati accomunati dalla volontà di raccontare storie ci siamo costituiti e sviluppati con la nostra prima opera: i racconti della luna”.

Ho avuto modo di leggere I racconti della luna la scorsa estate. Sarebbe riduttivo chiamarlo semplicemente “fumetto”. Aldilà dei disegni che sono davvero incredibili, ci sono le storie che ti catturano all’istante.

I racconti si fondono l’uno con l’altro con la giusta dose di misticismo, magia e sentimento, passando per antiche leggende indiane e avvenimenti storici realmente accaduti. Sono racconti che lasciano aperta l’immaginazione di chi li legge. Personalmente, a fine lettura, ero impaziente di continuare a leggerne ancora e ancora e ancora. Spero che sarà lo stesso anche per voi.

Se volete saperne di più di GaFFe, dei loro nuovi lavori o de I racconti della luna, alla sezione Giamp&Friends trovere il link per la loro pagina facebook. Stay tuned.

Lascio un commento